Benvenuti nel nuovo sito di Farmagreen.it! Tantissime promozioni riservate a te!

Benvenuti nel nuovo sito di Farmagreen.it! Tantissime promozioni riservate a te!

Cosa sono i radicali liberi e perché sono pericolosi

Cosa sono i radicali liberi e perché sono pericolosi

Si sente sempre più spesso parlare di "danni causati dai radicali liberi", ma cosa sono esattamente? E perché sono così pericolosi? In questo articolo spieghiamo cosa sono i radicali liberi, da dove derivano e come rimediare ai danni provocati da essi.

23/06/2023 18:05:00 | farmagreen

I radicali liberi sono molecole formate da atomi che, a causa della presenza di un elettrone spaiato nell’orbitale più esterno, sono elettricamente instabili. Questa situazione fa sì che, per completare la configurazione e diventare più stabili, vadano alla ricerca dell’elettrone mancante strappandolo dagli atomi di altre molecole.

Questo “furto” provoca la rottura e la conseguente instabilità della molecola scissa, la quale diventa a sua volta instabile e sarà portata a spezzare altre molecole per cercare l’elettrone che gli è stato sottratto. In questo modo ha origine una reazione a catena che, se non controllata provoca il danneggiamento delle strutture cellulari.

Perchè i radicali liberi sono pericolosi

Il problema causato dai radicali liberi, è che le molecole instabili sono per loro natura portate a reagire indistintamente con qualsiasi molecola gli capiti vicino come lipidi, proteine, parti di DNA, ecc.

Il risultato è che, se il fenomeno non viene arginato e controbilanciato, possono aver luogo delle patologie come ad esempio il morbo di Parkinson, il cancro (se il meccanismo di riparazione del DNA per qualche motivo non funziona correttamente) o l’invecchiamento cutaneo stesso che può subire un accelerazione se i radicali danneggiano collagene ed elastina.


Cause dei radicali liberi

La formazione dei radicali liberi è un meccanismo che in parte avviene fisiologicamente all’interno del corpo umano, come ad esempio durante la respirazione mitocondriale ed in parte viene potenziato dalla presenza di fattori esterni come:

  • Le radiazioni solari.
  • Lo stress.
  • Il fumo.
  • L’alcol.
  • L’ozono.
  • Il contatto con prodotti chimici o i pesticidi vegetali.
  • I farmaci.
  • L’esposizione ai raggi X.
  • UN’alimentazione con eccesso di grassi e zuccheri.
  • L’eccesso di attività fisica che richiede più consumo di ossigeno e aumenta l’attività mitocondriale.


Rimedi contro i radicali liberi

Le molecole adibite a contrastare i radicali liberi sono gli ormai noti “antiossidanti”. Si tratta di molecole che calmano l’eccessiva reattività dei radicali liberi, donandogli l’elettrone di cui hanno bisogno ma senza diventare a loro volta dei radicali liberi reattivi.

Il nostro organismo è in grado di produrre autonomamente una serie di sostanze antiossidanti, ma per potenziare l’attività endogena è possibile ricorrere anche ad integratori con questa specifica funzione, come ad esempio:

  • Vitamina C.
  • Vitamina E.
  • Vitamina A.
  • Polifenoli.
  • Carotenoidi.
  • Minerali
  • Coenzima Q10.
  • Acido-Alfa-Lipoico.
  • Glutatione.


I suggerimenti di Farmagreen

Framagreen consiglia questo prodotto per riparare e proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi che si formano inseguito all’esposizione solare:

Immuno Elios Immuno Elios Accel Abbr 30cpr: integratore alimentare a base di antiossidanti e con estratti vegetali di rosmarino, probiotici e prebiotici. Indicato per la protezione delle cellule cutanee e i tessuti contro i radicali liberi perossidanti, quando si è maggiormente esposti al sole. Protegge le membrane mitocondriali e il DNA dal danno causato dai raggi UV; contrasta la comparsa dei tipici segni di senescenza cutanea; aiuta ad assorbire correttamente i raggi solari accelerando la pigmentazione.

 

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...